Intervista Salvatore Callerami

Buongiorno Bevers! Oggi torno con una nuova, spumeggiante intervista al bravissimo Salvatore Callerami, autore di Dandelion, De insecta arcana e Lui & L’orso.

Biografia: Salvatore Callerami, classe 1988, di Catania. Fumettista autodidatta diplomatosi al Liceo Artistico della stessa città nel 2008. Diventa socio e successivamente presidente dell'ass. Culturale “Cuori d'inchiostro” con cui pubblica nelle riviste antologiche “CDM” e “Decidioru” e partecipa alla mostra “Nel segno di Andrea Pazienza” nel 2010. Vince il premio bronzo "Pietro Miccia" nello stesso anno insieme a Mattia Sirocchi e Federica Bentivegna. Nel 2014 pubblica la prima edizione di “Dandelion” per Shockdom e nel 2016 pubblica “Lui e l'Orso” per Renbooks. Nel 2017 torna con le nuove avventure di "Lui e l'Orso - queer Bear" sempre per Renbooks e la nuova edizione di "Dandelion, esprimi un desiderio" per Shockdom. Adesso si lancia all'autoproduzione entrando a far parte di "Fame Comics" con "De Insecta Arcana" e “Lacrimae Nymphae, due bestiari illustrati e romanzati.

 

Buongiorno Salvatore, ti ringrazio per avermi concesso questa intervista, è un onore per me. Inizio con una domanda che faccio un po’ a tutti:
D: Come hai iniziato a disegnare? Perché ti sei avvicinato al disegno?

R: In primis ti ringrazio per questo spazio! Rispondo rapidamente alla tua domanda: quando inizi a disegnare non te lo ricordi, perché è probabile che lo faccia da una vita, e così per me è stato. Mi sono sempre divertito a disegnare le mie storie, anziché raccontarle, e mi sono avvicinato molto di più al fumetto quando ho conosciuto Alessandra Patanè (autrice di “Greedy Flowers” e “CTRL-Z”) tra i banchi di scuola, al Liceo Artistico di Catania. Da quel giorno non ho più smesso di fare fumetti.

 

D: Come mai hai deciso di fare del disegno la tua professione? Quali sono le difficoltà e le gioie di questa professione?

R: Perché sono pazzo. Forse avrei potuto fare solo il barista e invece no, altresì mi sono promesso che un giorno, quello del fumettista, sarà il mio unico e vero lavoro, nonostante sappiamo quali sono le difficoltà nel campare di sola arte.

 

D: So che hai creato un fumetto intitolato Lui & L’orso: come è nata l’idea?

R: È nata per gioco, è nata per caso, un po’ come tutte le mie creazioni. Ho cominciato da semplici illustrazioni che raffiguravano i due personaggi e solo dopo un po’ di tempo, con la spinta dei miei lettori, ho deciso di farci delle strip divertenti sulla loro relazione.

 

D: Da dove prendi (e hai preso) ispirazione per le vicende che racconti nelle tue strisce?

R: Dipende! A volte sono stato ispirato da situazioni che mi sono accadute, altre volte da vicende di amici e conoscenti. Poi dipende anche da come mi sveglio, bastano poche cose, uno spot alla TV, una notizia sul giornale e chiacchiere sul bus che il più delle volte mi ispirano.

 

D: Come sono nati i personaggi principali, Diego e Simone? E gli altri personaggi, come Susanna, la nonna di Simone (è un mito quella donna!), Carlotta, Marytozza, etc…?

R: Dopo Diego e Simone (nati per caso tra le varie illustrazioni amo-erotiche) uno dopo l’altro sono nati gli altri personaggi. Per alcuni mi sono ispirato agli amici, altri a dei personaggi della TV ma ti svelo un segreto, in realtà tutti i personaggi sono ME. In ognuno di loro c’è una parte di me: posso essere irriverente come Diego, romantico come Simone, stupido come Carlotta, disinibito come Nonna e sensitivo come Susanna!

 

D: So che i volumi cartacei non sono più disponibili, ma che bolle qualcosa in pentola: possiamo aspettarci di rivedere Simone e Diego di nuovo “di carta”?

 

callerai1 Callerami 2

 

R: Adesso posso anche dirlo: SÌ <3 quest’anno uscirà un volume tutto nuovo su “Lui e l’Orso”, con una nuova avventura: non più una semplice raccolta di strisce, bensì una storia auto conclusiva piena di colpi di scena e colpi di qualcos’altro.

D: Ammetto di averti scoperto grazie a “Dandelion”. Come è nata questa dolcissima storia?

R: Dandelion è nato da un ricordo d’infanzia. Ho sempre immaginato che dietro il ciuffetto di semi del tarassaco, una volta soffiato, ci fosse uno spiritello come Wema, pronto a realizzare i miei desideri.

 

D: Da quanti volumi sarà costituita?

R: Sono ancora indeciso!

 

D: Secondo quale criterio hai associato gli spirti all’aspetto che hanno nel volume?

R: Secondo vari criteri, dall’aspetto dell’elemento, del fiore o dell’animale e dalla sua simbologia. Poi ammetto che mi piace molto creare vestiti femminili, tant’è che nel cast la maggior parte sono personaggi femminili.

 

D: Come sono state scelte le artiste ospiti del volume? E come sono state create le storie che hanno disegnato?

R: Sono le artiste che ammiro! E le ho scelte in base a quello che volevo comunicare. Lo stile di Pocci Pocetta era perfetto per rappresentare la storia di Kadish, la Signora dei Gatti, per il suo tratto pulito e deciso, e per la colorazione onirica. Jessica Cioffi, invece, non poteva che essere la disegnatrice della storia di Liubov, la fata dei nonni, per il suo tratto indescrivibile, ma perfetto.

 

Callerami 3 Callerami 4

D: Ho potuto leggere anche “De Insecta Arcana”, la cui storia mi ha intrigata particolarmente. Come è nata l’idea per questa storia?

R: Sono sempre stato un amante dell’occulto e dell’esoterismo e, nel non voler cadere nel precipizio del classico fantasy, ho pensato a qualcosa di più accattivante come gli insetti. Appunto gli Insetti Arcani. In poche parole ho unito tutte le cose che mi piacciono (sì, sono molto autoreferenziale nei miei progetti) dunque il mistero, le creature fatate, la magia, la natura e -ripeto- gli insetti. Il fatto che un progetto come questo sia piaciuto anche ad altri ha messo in moto una gran voglia, da parte mia, di continuare con questo tipo di narrazione, tra bestiario e romanzo.

 

D: Vedere gli insetti infilzati mi ha fatto male al cuore: è stato difficile per te disegnare queste creaturine fatate imbalsamate?

R: Abbastanza. Però forse potrei sembrarti pazzo se ti dicessi che adesso ci sto provando gusto? Nah, scherzo. Diciamo che credo nell’esistenza di creature simili in un piano differente dal nostro, quello astrale, quindi -non so- possiamo definirla una campagna di sensibilizzazione per le fate?

 

D: Come hai sviluppato il character design?

R: Ho uno schermo davanti a me e tante reference che mi aiutano nella realizzazione di un personaggio di “De Insecta Arcana”. È un qualcosa che mi viene poi naturale e che non riesco a spiegare, come la comparazione tra corpo umano e quello dell’insetto.

 

Callerami 5 Callerami 6

 

D: Mentre l’idea delle sailor bear come è nata? Perché hai deciso di disegnare Sailor Moon in versione “bear”?

R: Ricordo che un mio lettore realizzo una fanart su Lui e l'Orso, disegnando Diego in versione Sailor. Da lì, combinando il mio amore infinito per le guerriere Sailor al piacere di disegnare omoni grossi, ecco che sono nate le Sailor Bears.

Le Sailor Bears sono l'esempio che ho voluto dare al Genderbent e dimostrare come la combinazione tra le sessualità e i generi, possa fruttare magnifiche varianti.

 

D: So che stai anche lavorando a un nuovo volume che tratta di astrologia medica: mi racconti un po’ come è nato questo volume e cosa dovremo aspettarci?

R: “Lacrimae Nymphae”, titolo della mia seconda autoproduzione, nasce sempre dai miei interessi e tra questi non manca l’Astrologia. Questo volume sarà un piccolo trattato sull’astrologia medica ma in una chiave fantasy e avrà parecchi collegamenti con “De Insecta Arcana”, quindi preparatevi a rientrare di nuovo nel mondo delle creature del piccolo popolo.

 

D: Quali sono i tuoi progetti futuri?

R: Tanti! E spero di averne il tempo. Ho intenzione di realizzare una serie a fumetti sugli Insetti arcani; ho intenzione di dare un degno finale a “Dandelion” soprattutto, e chissà quali altre storie mi riserva il futuro. Dipende tutto dalla mia immaginazione, nella speranza che non svanisca del tutto, ma anche dal sostegno dei lettori che non ho intenzione di deludere. 

 

Se volete seguire questo bravissimo artista, potete mettere like alla sua pagina Facebook e follow al suo profilo Instagram; e se volete acquistare i suoi volumi potete trovarli sul suo negozio Etsy e per avere gadgets di Sailor Bears visitate il suo profilo Redbubble

 

A presto Beavers!

 

Callerami 7

Partecipa alle Live!

Iscriviti al nostro canale su Twitch e incontra gli autori in diretta streaming!

Leggi ancora

Sei un Autore? Registrati ad Indieversus!

scopri gli esclusivi vantaggi di chi fa parte della nostra community

Registrati